ATTENZIONE!! Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Clicca sul pulsante arancione per accettare


Giorgio Prodi

 

 

Il Prof. Giorgio Prodi entrò  a far parte del Consiglio Direttivo SIC come Consigliere nel 1979, divenendone poi Vice Presidente dal 1982 sino alla sua scomparsa, avvenuta a Bologna il 4 dicembre 1987.

Molteplici sono le attività svolte dal Prof. Prodi nell'ambito dell'oncologia italiana. A lui fu affidata dall'Università di Bologna la prima Cattedra di Oncologia e lui fu il fondatore del primo Istituto universitario di Cancerologia, sempre a Bologna.

Laureato anche in chimica, indirizzò la propria attività di ricerca e quella dei suoi collaboratori verso la cancerogenesi chimica ed in particolare verso le interazioni tra cancerogenesi e macromolecole cellulari. I suoi studi si rivolsero successivamente anche al problema dell'antigenicità dei tumori e alla biologia delle metastasi.

Svolse un ruolo molto importante anche nell'ambito dei progetti finalizzati del CNR sui tumori, coordinando sottoprogetti molto vasti per il numero di unità operative e per la complessità di problematiche affrontate.

Per la sua alta qualificazione e competenza fu chiamato a far parte del Consiglio Superiore di Sanità della Commissione Oncologica del Ministero della Pubblica Istruzione; fu, inoltre, consulente del Ministero per la Ricerca Scientifica e Tecnologica.

Nell'ambito della SIC il Prof. Prodi contribuì in maniera determinante, come componente del Consiglio Direttivo, alle scelte scientifiche ed organizzative della Società, organizzando gruppi di lavoro, elaborando relazioni, moderando tavole rotonde.

Altrettanto operosa fu la sua attività di umanista e di scrittore. Cultore di filosofia e di semiotica ha prodotto numerosi saggi, tra cui "L'uso estetico del linguaggio" e "Alla radice del comportamento morale" . Tra le ultime opere narrative da ricordare "Lazzaro" e "Il cane di Pavlov".

 

E' per testimoniare il legame culturale e la riconoscenza per il patrimonio di conoscenza e di ricerca che il Prof. Giorgio Prodi ha lasciato, che la SIC dal 1988 organizza nell'ambito della riunione annuale una conferenza a lui dedicata.

 

 

Elenco Conferenze dal 1988 ad oggi (clicca qui)